Internazionale

Una sbandata – Dan Savage


Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Sono lesbica e la mia ragazza è bisessuale. Leggo la tua rubrica e ascolto il podcast da tanto tempo, Dan, e ho sempre pensato che non avrei avuto problemi se una partner mi avesse chiesto di essere monogama. Poi la ragazza con cui sto da un anno e mezzo ha voglia di scoprire come sono le altre donne. Dice che il pensiero di me che vado con altre persone la eccita, ma a me l’idea che lo faccia lei innervosisce e basta. Ha fatto coming out più tardi di me, e sono l’unica donna con cui è stata. Capisco che, come donna, sessualmente non potrò mai darle l’esperienza che le darebbe un uomo, e potrebbe capitarle di desiderarla, va tenuto in conto anche questo. Ne abbiamo parlato, e opteremmo per la soluzione “si fa ma non si dice”: potrei avere anch’io le mie avventure, le altre persone saprebbero che siamo in coppia, e niente situazioni “romantiche”. Oltretutto per ora la nostra è una relazione a distanza. Lei dice che mi ama e io le credo. Dice anche che non vuole perdermi, ma che queste voglie ce le ha da un po’ di tempo e deve affrontarle. Io non voglio perderla. Hai qualche consiglio?

–Fretting Endlessly About Relationship Situation

Capisco le tue paure. Chi è in coppia monogama, si sa, può prendersi una sbandata. E se non sempre questo significa che la relazione principale è condannata, FEARS, una sbandata complica inevitabilmente le cose. E se una coppia non monogama può anche stabilire delle regole che vietino le sbandate, i sentimenti restano una cosa difficile da regolamentare.

Ma chi è in coppia può prendersi una sbandata anche per una persona con cui non va a letto: colleghi, amici, amici di amici, partner di amici, fratelli e sorelle di amici, partner di fratelli e sorelle, eccetera. Il rischio di sbandate, quindi, non viene meno stabilendo che la coppia è monogama, e tuttavia ci sono persone sane di mente, stabili, razionali e in coppia che riescono ad affrontare le giornate senza farsi venire un esaurimento nervoso, e questo perché si fidano dell’impegno preso dal/la partner con loro. E perché, se anche il/la partner dovesse prendersi una sbandata, com’è inevitabile che succeda, confida nel fatto che non verrà lasciata/o, anche se può capitare.

Con questo intendo dire che le relazioni comportano dei rischi, e che ad aiutarci a gestire la nostra paura di quei rischi è la fiducia. Se hai fiducia nel fatto che la tua ragazza rispetti i termini del vostro accordo – si fa ma non si dice, scopate sì sentimenti no, le altre persone devono sapere che è impegnata – e che quando dice che ti ama sia sincera e non ti voglia perdere, FEARS, allora devi decidere di crederle. Come chi è in una coppia monogama decide di credere al/la partner quando dice che non scoperà con altre persone (anche se può succedere) e che non la lascerà per nessun altro (anche se potrebbe), puoi decidere di credere che la tua fidanzata rispetterà le regole stabilite.

Sono un po’ in difficoltà. Ho conosciuto un tipo che mi piace molto, fra tutti i posti possibili in un resort nudista. Lì per lì non mi sono accorta della scuffia che stavo prendendo. Lui all’inizio ha cercato di farsi avanti, ma io non ho colto alcuni segnali molto palesi (ho un infallibile senno del poi). Il fatto di essere cresciuta in una famiglia emotivamente oppressiva mi ha reso molto circospetta e vivo ancora gli strascichi traumatici di uno stupro subito anni fa. Quando ho capito l’intensità di ciò che provavo, lui mi ha sorpreso dicendomi di essere fidanzato. Stavo cercando di organizzare un incontro dopo che ero scomparsa per un po’ così da affrontare alcuni demoni del passato. Volevo esprimergli i miei sentimenti di persona, ma prima che ci riuscissi è spuntata questa fidanzata. Io e lui frequentiamo gli stessi giri kinky, e a un evento li ho incontrati insieme. Mi sono sentita sprofondare e non me l’aspettavo. Non gli ho mai detto cosa provo per lui. Sono felice che sia felice con lei, ma ci soffro lo stesso. Lui per me è davvero importante, al punto che mi accontenterei di averlo nella mia vita anche solo come amico. La domanda è: devo confessargli i miei sentimenti con il rischio di perderlo, oppure lascio che sia felice con la sua ragazza senza dirgli quanto ho perso la testa per lui? So che potrebbe non ricambiare, e nel caso non sarebbe un problema, ma sento che non saperlo mi farebbe più male della verità.

– Hopeless Romantic Nailing The Hopeless Part

Se non saperlo – non sapere che con lui hai avuto una chance e te la sei bruciata – ti fa soffrire più dell’idea di perdere la sua amicizia, allora devi dirgli ciò che provi (o provavi), nonché esprimere il tuo rammarico per non aver colto i suoi palesi segnali ed essere sparita. Per quanto possa essere doloroso sentirti rispondere che non vorrebbe stare con te nemmeno se fosse single – ovvero l’ipotesi peggiore – a un certo punto te ne farai una ragione e passerai oltre.

Nella migliore delle ipotesi, HRNTHP, quest’uomo non aveva idea di piacerti, con la fidanzata non fa sul serio e preferirebbe stare con te. Nell’ipotesi non esattamente migliore, sarebbe forse disposto a uscire con te se 1) con la fidanzata le cose non funzionassero, e 2) a quel punto tu fossi ancora single. Nel frattempo, non rinunciare alle opportunità che potrebbero presentarsi, e sii sempre cortese, educata e possibilmente non maligna quando li incontri insieme agli eventi kinky.

(Traduzione di Matteo Colombo)



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *